Microeditoria e microarte

 

BRACCIANO BOTTEGA 035

 

 

BRACCIANO BOTTEGA 040

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I due settori su cui lavoriamo possono avere numerosi scambi e interferenze reciproche; infatti la micro-editoria può facilmente finire nel libro d’artista e la micro-arte può avere numerose derivazioni nel mondo della carta e delle piccole creazioni con anche del testo. Da un certo punto di vista si tratterebbe di un nuovo tipo di “artigianato”, che però ha in realtà intrecciandosi con la tecnologia, con il web e tutti i suoi innumerevoli strumenti, qualcosa di più simile al self-made, cioè farsi da soli dei prodotti di qualità e proporli direttamente a un pubblico selezionato a cui non interessano né le produzioni commerciali né quelle troppo autoriali. Non sarebbe il momento di fare dei GAS della cultura cioè gruppi di acquisti solidali in cui c’è la possibilità di scambio e di micro-acquisti per un circuito di qualità?

Annunci